competenza organizzativa ed operativa in un clima formativo sereno ed efficace

Il 28 marzo 2018 il “Primo Levi” ha ricevuto la visita della Commissione Provinciale Miur- Unicef, nell’ambito del progetto nazionale “Scuola Amica”, a cui l’istituto partecipa per il secondo anno consecutivo.

La visita, come avviene annualmente, non ha avuto funzione ispettiva ma di valutazione condivisa e costruttiva. Essa ha rappresentato, piuttosto, l’occasione di un contatto diretto tra la Commissione Provinciale e la realtà della nostra Scuola, candidata ad essere “Scuola Amica 2018”, per cogliere direttamente il senso del nostro percorso educativo.

I membri della Commissione sono stati accolti e accompagnati in un tour all’interno del nostro Istituto, dove hanno avuto un contatto diretto con alcuni dei nostri progetti più significativi (Kaleidochorus, Cantiere legalità, laboratorio creativo ecc.) e sono stati anche coinvolti in una performance musicale inclusiva con il nostro Kaleidochorus.

Al termine della visita, la Commissione ha espresso soddisfazione per l’impegno profuso dal nostro Istituto nell’applicazione delle linee del Programma Nazionale Scuola Amica 2017/2018, declinate in azioni e progetti operativi, e riconoscimento per la “professionalità docente espressa in freschezza, motivazione e competenza”.

Nei giorni scorsi la stessa Commissione, nella persona della Dott.ssa Federica Di Cosimo, ha trasmesso al nostro Istituto il report della visita, che siamo felici di condividere con i nostri studenti, le loro famiglie e i nostri docenti: Leggi il report

“Facendo seguito alla visita della commissione MIUR-UNICEF del giorno 28 marzo 2018, si riconosce la significativa accoglienza ricevuta dalla professoressa Sonia Zoli, Funzione docenti, in rappresentanza del Dirigente Scolastico e del professor Massimiliano Priolo, referente del progetto.

L’I.I.S.S. “Primo Levi” di Sarezzo conferma competenza organizzativa ed operativa su tradizionali e nuove piste di lavoro nell’applicazione della Convenzione ONU e nel perseguire gli intenti proposti nel programma Unicef per e con gli studenti.

La Commissione, dopo essere stata sapientemente informata circa i numerosi progetti in atto (Cantiere legalità, Alternanza ecc.), è stata accompagnata alla visita della mostra installata presso la biblioteca dell’Istituto ’26 e ’38 (periodo storico italiano ed europeo del ventennio fascista) con tre studenti ciceroni che hanno saputo esplicitare il senso dell’esperienza formativa con perizia e precisione, anche rilevando la sinergia con l’I.I.S.S. Beretta di Gardone VT ed il Sistema archivistico della Comunità Montana della Val Trompia.

Il proseguimento della visita con il coinvolgimento diretto in una performance musicale inclusiva, con la presentazione del laboratorio creativo, con l’ingaggio diretto anche dei docenti di sostegno, ha dato modo alla commissione di verificare la professionalità docente espressa in freschezza, motivazione, competenza con gli studenti del percorso professionale e con gli studenti disabili della scuola.

La Commissione Provinciale rileva sia il consolidamento dell’esperimento educativo relativo al progetto Scuola Amica nell’istituto che un clima formativo sereno, efficace e ben strutturato”.

 

 

Alcuni dei nostri progetti